17 maggio 2016

de li vigili " zen "

A meno che non siate già tutti d'accordo con me
che c'è qualcosa che .. qualcosa che non va .. non so .. però ..  mah! 

Secondo me qui c’è qualcuno che ha sbagliato mestiere
non voglio mica dire che sia in mala fede, per carità
però, però, qui qualche cosa non va
Fantasie, fantasie che volano libere
fantasie che a volte fan ridere, fantasie che credono alle favole
..
(t'immagini - Vasco Rossi)

Volevo scrivere di quanto fossero meritevoli di indagini psicologiche quegli elementi che lavorano nel campo dei servizi al cittadino e che non rispondono alle richieste di questi ultimi, quando mi son ricordata che già 5 anni fa mi ero fatta la stessa domanda: ma perché questi sociopatici lavorano nel settore dei servizi, se non hanno vocazione per le pubbliche relazioni? con tutte le malghe in disuso, per dire, con relativi prati da sfalciare, e caproni da pascolare. Insomma, ce ne sarebbe di lavoro da fare altrove.

La domanda mi si è ripresentata di prepotenza quando:
1) una mail al catasto di Napoli ha avuto risposta in capo a una decina di giorni (teròni!)
2) una mail mandata ad uno sperduto comune dell'Ogliastra ha avuto risposta in capo a una settimana (fancazzisti!)
3) una mail all'agenzia delle entrate di Cagliari ha avuto risposta in capo a 2 giorni (tiratardi!)
4) una richiesta all'azienda sanitaria di Cagliari è stata risolta via telefono in 5 minuti (esibizionisti!)

mentre nel Welschtirol, com'è noto, quelli più allergici all'odiato oppressore italico hanno altri usi e costumi per distinguersi, e li difendono con orgogliosa ostinazione:

1) una mail al corpo forestale spedita 40 giorni fa è stata avvistata mentre svolazzava nell'etere libera e bella, per poi essere abbattuta a fucilate da un bracconiere
2) una mail + una raccomandata spedite al corpo di polizia municipale un mese fa son state date ufficialmente per desaparecidas
3) una mail + una raccomandata spedita al comune di trento idem, dopo esser state torturate da un burocrate censore che voleva farsi dire cosa fossero

Quelli che danno il maggior contributo alla mia ricca collezione di non-risposte sono, come sempre, le anime  ultraterrene della polizia municipale. Credo che al momento siano impegnate in corsi di training autogeno per perfezionare sempre più un sano distacco dalle brutture della realtà, della quale noi cittadini siamo i più fastidiosi esponenti.
Gira voce che per raggiungere l'apice di questo salutare (per loro) distacco emotivo presto si trasferiranno in massa a Lhasa, dove cercheranno di agganciare l'iperuranio al vibrare delle campane tibetane. E dopo, chi le raggiunge più? Saranno degli esseri interamente spirituali, immuni da noi bèceri terricoli che vorremo impedire loro di sognare un mondo ideale cercando in tutti i modi di precipitarli alla nostra dura realtà con le nostre richieste bestiali.
E non ci potremo fare niente; solo rosicare d'invidia per la loro pace del senso del dovere.

0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento