1 ottobre 2015

nella valle di s. maria flavona

Comoda passeggiata dal parcheggio poco sotto al lago di Tovel, a quota 1170m;
su strada sterrata fino all'albergo Lago Rosso, dietro al quale parte il sentiero (sempre su sterrato), n. 314 che porta fino alla malga Pozzol (1630m). Da lì col sentiero 371 fin sotto le falde del Turrion Basso (2385m), passando dalla malga Flavona (1860m).
Noi ci siam fermati a quota 2010m, ma volendo si può proseguire fino al passo del Grostè o a quello della Gaiarda, o fin dove portano le gambe. Quando ci si avvicina al gruppo del Brenta c'è davvero l'imbarazzo della scelta.



Quasi quasi aggiungo anch'io un cartello alla già abbondante segnaletica, coi miei tempi di percorrenza così descritti:
  • se ho dormito bene alla malga Flavona ci arrivo in 2 ore e 10'
  • se son ben allenata in 1 ora e 50'
  • se non c'ho voglia allora frigno e mi lamento per 2 ore e 50'
  • se non c'ho un cacchiuzz da fare me la prendo comoda, fotografo pure i sassi e ci arrivo anche in 3 ore
  • con un orso che mi ruglia dietro ci arrivo probabilmente in tempi record, ancora da quantificare

Fatelo anche voi.

Momenti di pace



Dietro l'albergo Lago Rosso la comoda stradella che porta alla malga Pozzol, a 1630m ca.



I prati antistanti la malga Pozzol.



malga Pozzol, 1630m


Ancora momenti di pace




Sasso Rosso




In vista del Turrion Basso



I prati antistanti la malga Flavona







malga Flavona, 1860m





il versante occidentale delle dolomiti di Brenta


Turrion Basso, 2385m (che mi ricorda molto lontanamente Perda Liana)



Poco meno di 850 m di dislivello, mai troppo ripidi.
Astenersi orsofobici perché il plantigrado in questa zona è di casa.

0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento