6 ottobre 2015

l'odissea continua ...

Prosegue l'ostensione della Sacra Colonna Misteriosa davanti ai più rinomati dotti medici e sapienti del Welschtirol, confermando ogni volta la sua incredibile e paranormale capacità di generare le più disparate fantasie. Ecco le ultime in ordine cronologico:

  • essa ha indubbiamente una gamba più corta dell'altra 
  •  ma dove l'ha vista il collega una gamba più corta dell'altra?? le gambe son perfettamente uguali
  •  mi chiedo se tutti stiamo visionando le stesse immagini. Io vedo gambe della stessa lunghezza; casomai è il bacino che è disallineato 
  • il bacino lato destro è ruotato verso sinistra
  •  no no, è ruotato da sinistra verso destra (!!!)
  •  mancano 2 cm a destra
  •  si faccia fare un plantare
  • è evidente che i famigerati 2 cm vengono ammortizzati in qualche modo, ma non si capisce come (notare la forma impersonale non si capisce)
  •  niente plantari, prima si fa l'esame posturale
  •  metta un rialzo, anche un semplice alzatacco va bene
  •  secondo me il rialzo va bene solo quando va in discesa
  •  non vada in bicicletta
  •  vada in bicicletta ma solo su asfalto e in pianura
  •  può andare in bicicletta sia in salita che in discesa
  •  ancora qui?? ma non le avevo detto di tornarsene al mare??
  •  per me bisogna fare la risonanza anche alla cervicale
  •  faccia l'elettromiografia
  • prenda un antidepressivo (!!!)



Bé, con quest'ultimo suggerimento la sanità trentina si è proprio fracassata sul fondo melmoso della ridicolaggine. Il suo leggero volteggiare verso il basso era cominciato già una decina d'anni fa, per subire un' accelerata vertiginosa negli ultimissimi anni; fino allo schianto finale, per l'appunto.

Dopo mesi di scoregge spaziali sparate impunemente, di sballottamenti qua e là, di soldi sperperati per un beneamato cazzo, al mio primo cenno di sacrosanto sfinimento psicologico (causato dalla loro sopraffina incompetenza), mi sento dire che dovrei prendermi un antidepressivo. Io.
Ma io faccio prima a prendermi un bazooka, come Michael Douglas in un giorno di ordianaria follia.

La salute dei contribuenti va in malora? chissenefrega, l'importante è avere i conti in regola. Se poi sarà l'inps a sforare il suo budget pagando più giorni di malattia, cazzi suoi.

Nella lotta per l'arraffamento tra le varie bande di cialtroni, a noi già va di lusso se e quando riusciamo a racimolare qualcosa che cade accidentalmente dalle loro mani. E ci chiamano pure primo mondo.

0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento