27 settembre 2015

odissea nel mondo dei pazzi

Sapevatelo: tutti noi siamo delle opere d'arte astratta uniche e irripetibili. Ed è ora che impariamo a valutarci per piazzarci al meglio sul mercato dell'arte contemporanea.
Per averne conferma basta fare una semplice lastra e/o risonanza magnetica alla colonna vertebrale e poi presentarla a vari intenditori quali ortopedici, fisiatri, neurochirurghi, fisioterapisti e medici generici. E solo allora constaterete come ciascuna di queste figure la interpreti a modo suo, vedendoci ognuno cose diverse; proprio come davanti ad un'opera d'arte astratta.

E tu che credevi che una lastra fosse la fotografia di un qualcosa di fisico e tangibile sei solo un fossile che ancora crede alla validità delle leggi della fisica.Un povero fossile sfigato pure attanagliato da un dubbio che ti toglie il sonno: ma cotanta florida diversità di interpretazione dipende dalla varietà di sostanze psicotrope assunte che si trova in commercio o da cos'altro?

 La fotografia della mia colonna ha suscitato di volta in volta varie visioni:

17 settembre 2015

e tu di che paranoia sei?

Avvisi che girano nei boschi trentini ...