15 maggio 2014

sull'altopiano di Asiago: monte Lisser (1633m)

Di passaggio a Enego, direi per caso, in una giornata soleggiata e ventosa.
Il commesso di un minimarket, tra una fetta di soppressa veneta e l'altra, ci domanda se siamo mai stati sull'altopiano.
No, ma con poche parole ci ha fatto venire voglia di andare a vedere.

(a dire il vero ne avevamo scrutato la parte più settentrionale/occidentale dalla cima del Pòrtule; ma la vista di quel territorio desolato unita alla consapevolezza del disastro umano ivi andato in scena quasi 100 anni fa, mi fece dire: "ecco un posto in cui non metterò mai piede")

E così siamo andati ad esplorare la zona della val Maron; saremo subito stoppati dalla neve che ancora ingombra la piana della Marcesina e oltre.
Allora proviamo ad andare all'attacco da sud; meta il monte Lisser, che dalla sottostante val Maron ci era sembrato libero da neve.
Infatti è pulitissimo.
Partiti dal parcheggio presso la Casera del Tombal, a 1200m ca, seguiamo la sterrata che in alcuni tratti coincide col sentiero n. 865.

Pochissimi alberi, tranne nella parte più bassa. D'estate sarà impraticabile per me.

uno sparuto solitario


vista sul monte Grappa, anche questo ancora innevato


Si incontrano i ruderi di una vecchia costruzione che se non ricordo male era una caserma di supporto al forte Lisser, situato sulla cima dell'omonimo monte.




i resti della caserma





oltre la valle del Brenta


Dalla cima del Lisser, situato all'estremo oriente dell'altopiano, bella visuale:

Cima d'Asta


Pale di s. Martino


la catena del Pavione


quel che resta del forte Lisser


Guardo verso la parte alta dell'altopiano: di spingerci lassù, verso l'Ortigara e compagnia bella, per il momento non se ne parla.

le cime che sono il culmine dell'altopiano; oltre c'è la valsugana


i monti orientali del Lagorai


Qualche fiorellino coraggioso ha decretato che, siccome è primavera inoltrata, non gliene frega una beata mazza se qualche km più avanti ci sono ancora metri di neve.

dactylorhiza sambucina


idem, versione fucsia





genziana


violette selvatiche


0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento