15 febbraio 2014

san Genesio - altopiano del Salto

Partiti col sole, rientrati in tutta fretta con nuvoloni minacciosi sulla testa: un classico di questo insopportabile inverno primaverile.
Da san Genesio, sopra Bolzano, parcheggio a pagamento (3 € tutto il giorno ) a quota 1170m ca, lungo la strada che conduce al Gasthof Edelweiß.
Col sentiero Europeo5, detto anche Sagenwanderung (sentiero delle leggende), sino a Langfenn/Lavenna, dove si trova la piccola chiesetta di san Giacomo a cui hanno addossato un maso che offre servizio ristoro.
Bella zona, ariosa e abbastanza panoramica.
Percorso battuto alla perfezione, devastato durante la mattinata da innumerevoli escursionisti a cavallo che l'hanno pure concimato (i cavalli, e forse pure qualche cavaliere).







a metà percorso: Ifinger (Picco Ivigna) a sx, Hirzer (Punta Cervina) a dx


i monti della bassa val Venosta


al centro il monte Luco (credo)


tratto nel bosco








Sasso Lungo, Sasso Piatto e Sciliar


zooooooomm


il campanile della chiesetta di san Giacomo spunta dietro il maso Langfenn


vista a ovest sempre più cupa





San Giacomo


übersetzung 

Luogo di maneggi, tanti bei cavalli a zonzo tutta la mattina, pure in solitaria; come questo piccolo branco che passeggiava incustodito lungo la strada.



Qualcuno di passaggio li ha sgridati e loro -offesissimi- si son sistemati proprio all'imbocco del sentiero che dovevamo percorrere per rientrare al parcheggio. Di culo, così.


Sembravano un glorioso esercito in posizione di attacco, che è notoriamente il miglior sistema di difesa.
Abbiamo aspettato con calma e a debita distanza che passasse loro il malumore e che si decidessero a sloggiare, per tornare al parcheggio e rientrare sotto l'ennesima esasperante pioggerella.

0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento