18 gennaio 2014

dal passo Nigra al Wolfsgrubenjoch (fossa del lupo)

Visto il meteo incerto, tranquilla passeggiata lungo la modesta dorsalina che parte dal passo Nigra (a 1668m ca) e porta al Wolfsgrubenjoch (a 1500m ca) seguendo il tracciato n.1 che inizia proprio alle spalle del rifugio passo Nigra.
Adatta ai fotofobici, agli amanti delle tenebre e a chi deve evitare emozioni forti, essendo non molto entusiasmante e offrendo solo:

1) delle notevoli vedute su bosco e sottobosco (giacché si è costretti a camminarci in mezzo per la maggior parte del tempo)
2) viste mozzafiato sulle vertiginose cime degli alberi circostanti





uno dei tanti incroci, ottima segnaletica


cime di alberi ...


... e poi alberi ...


tra gli alberi ...


sempre alberi ...


uh, sbuca il Latemar


e la Pala di Santa, forse una futura meta


il maso Schiller a 1555m, aperto fino a fine marzo ma chiuso il martedì


dai cui prati si gode una bella vista sul Catinaccio e sul Latemar

Inevitabile, vista la vicinanza, una sbirciatina alla famosa fossa in cui venivano attirati i lupi (buttandoci dentro una capretta belante) per poi venire massacrati.






Il luogo sembra proprio adibito alla venerazione del martirio:




toh, alberi

Pericoli riscontrati: porre particolare cautela a non addormentarsi cammin facendo, vista la presenza di interi tratti ghiacciati nascosti sotto 10/15 cm di neve fresca.

0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento