19 ottobre 2013

Knödeltag alla Radlseehütte

Per arrivare a questo bel rifugio ho già scritto qui.

Allora il Knödeltag aveva attirato la nostra ingordigia, così ci siam tornati come ci eravamo ripromessi.
Novità: la neve; per salire al Königsanger siamo sprofondati diverse volte in vari punti.

lago e rifugio


verso la cima del Königsanger

Dopo la sosta in vetta la sosta a tavola:

traduzione un po' traballante ma va benone :)

Ci siamo tenuti sul classico, evitando spericolate sperimentazioni tipo i canederli al wok (agrodolce) o quelli alla pizzaiola (con scritto affianco piccante, uhmmm...)

Per il maritozzo 2 canederli di malga e uno alla vipitenese:



Per la mia panza 1 canederlo alla tirolese, 1 canederlo di malga e 1 canederlo rusticale (speck e funghi)


Buoni, valeva proprio la pena tornare e sprofondare nella neve sino al fondoschiena.
Ci si rivede l'anno prossimo.

2 commenti:

  1. Mamma mia quanto diavolo sono invitanti!!!

    RispondiElimina
  2. La cosa bella è che puoi scegliere quelli che vuoi e combinarti il tuo piatto a seconda del tuo livello di gozzoviglia ;-) non c'è infatti un menù fisso e rigido.
    Un po' come a Napoli, dove entri in pizzeria, guardi gli ingredienti a disposizione e ordini la tua pizza come la preferisci.
    Mi sembra una bella idea :)

    RispondiElimina