9 ottobre 2013

i giorni del piccaminoso

Poiché le mie pelandrone in balcone sono ancora a questo stadio ...

haba orange



haba white giant

[le foto degli embrioni di haba chocolate e bih jolokia neanche le metto perché ci vorrebbe un microscopio]

per un po' di giorni le abbiamo mollate e ce ne siamo andati a svernare a sud.

Visita obbligatoria all'azienda di Orlando, dove siamo stati presi da acquisto compulsivo.
Era da tanto che speravo di vedere e assaggiare gli habanero Mustard; non mi hanno delusa:

habanero mustard


subito abbinati ad un buon Falanghina del Vesuvio fatto da un contadino del posto.



Idem per gli Aribibi Gusano, buonissimi e più gestibili, date le piccole dimensioni. Di questi son capace di mangiarne 4 o 5 da sola per volta.

Aribibi Gusano


Questi no, impossibili per me: i micidiali morouga, al momento quanto di più piccante sul mercato dei capsicum. Bisogna trattarli con rispetto se non si vogliono rischiare spiacevoli incovenienti a livello dello stomaco e al momento della  - ehm - evacuazione.
Un pezzetto crudo nella pasta, un altro nel chili, in tutto 1/8 di peperoncino. Più che sufficiente per farsi un'idea.

Morouga


Oltre che pestare brutalmente hanno anche sembianze un po' oscene.

morouga


Recentemente in circolazione il fatalli white, non speravo di vederlo e assaggiarlo così presto, invece il buon Orlando l'ha coltivato. Preso, mangiato e subito gradito; non è piccantissimo, posso metterne uno crudo intero sulla pizza e ingerire il tutto senza alcun problema.

fatalii white


Tra i miei preferiti, i fatalii yellow; più piccanti del fatalii white, ma anche di questi riesco a mangiarne uno crudo intero da sola

fatalii yellow


Beh, col naga morich son stata battezzata 4 anni fa; attualmente non è tra i miei preferiti ma non mi dispiace averne una piccola scorta.

naga morich


I red savina, un classico. Mancavano al mio palato da qualche anno, ne ho subito ingerito uno con bella soddisfazione.

red savina


La stirpe degli habanero, i miei preferiti per sapore, profumo, colori.

habanero peach



habanero yellow



habanero orange



white bullet



choco bullet


Non potevo privarmi dei Pimenta da Neyde; li trovo perfetti sulle carni grigliate, e peccato che l'estate sia ormai finita e il barbecue in letargo.

pimenta da Neyde


E questi non ricordo, forse i trinidad perfume; ma non sono piccanti come di solito lo è un trinidad.
Boh


Alcuni finiranno nel freezer, ma una buona scorta è destinata al consumo giornaliero.
Aribibi, bullet e tutti quelli di piccole dimensioni non ha senso congelarli, è meglio consumarli subito freschi.
Uh, come mi dispiace ...

2 commenti:

  1. che rassegna stupenda!! ^^ Ho già l'acquolina...ma probabilmente molti sono troppo micidiali per me...Non che non li proverei: solo che credo perirei nell'immediatezza.
    Ciaoooo!!

    RispondiElimina
  2. Lo credevo anch'io, invece con le dovute cautele son riuscita a provare anche il famigerato morouga :D

    Vabbé, per mangiarne uno ci abbiamo messo 2 giorni, ma così facendo ci siamo risparmiati i ben noti fenomeni nucleari che accompagnano la sua ingestione, digestione ed espulsione ^^

    Alla fine però, secondo me, non ne vale la pena ... meglio gli habanero! più leggeri, più versatili, e anche più belli da vedere.
    Ciao ragazzacci :)

    RispondiElimina