28 ottobre 2013

think pink

Durante l'ultima passeggiata in val Tolvà voilà uno degli avvistamenti sempre più frequenti nel bucolico paesaggio trentino: 'a munnezz!!!
[se n'è parlato pure qui, e sono solo i dintorni di Trento]

Ma dai che questo bel sacchetto rosa faceva pure pendant coi fulgidi colori autunnali del bosco!
Che poi, quando siamo passati la mattina non c'era, l'abbiamo incontrato nel tardo pomeriggio; ergo era fresco fresco di abbandono, il piccirillo.

Allora, turisti in giro zero, campeggio della val Malène chiuso, chiusi anche i ristoranti nei paraggi, noi - benché terùn - 'ste porcosità non le facciamo, dunque chi mai sarà stato, guarda, non riesco proprio ad arrivarci …. azz, sarà mica un local??

Ma i tecnici della provincia, insieme alla suprema crema cervellotica che ha ideato il nuovo sistema di raccolta differenziata, han tutto sotto controllo, e soprattutto non han sbagliato una virgola.

26 ottobre 2013

lungo la val tolvà: laghetto degli asini e forcella regana

La val Malène, questa bella valle laterale della Valsugana, ad un certo punto si biforca dando origine a 2 belle vallette minori, la val Sorgazza e la val Tolvà. Entrambe si addentrano nel cuore del gruppo di Cima d'Asta, ma offrono molte altre possibilità di passeggiate ed escursioni nei paraggi.
Molto panoramica come zona, offre il meglio in autunno e inverno, a parer mio.

Carta Kompass 626 in tasca, partiti da Trento avvolti da un nebbione opprimente, accolti da un inaspettato cielo luminoso sull'altopiano del Tesino.
Partiti da un parcheggio a 1200m, abbiamo percorso tutta la val Tolvà col sentiero 338 che porta sino alla forcella Regana, concedendoci una breve deviazione a est sul 382 per andare a spiare il laghetto degli asini.



22 ottobre 2013

sul Ruioch - 2415m

Dal passo del Redebus sino al passo Polpen (1939m), poi su sentiero senza numerazione, infine su traccia da caproni.
Oppure dalla malga Stramaiolo seguendo le indicazioni per il rifugio Tonini e poi su sentiero n. 340.
Carta escursionistica Kompass 621.

Il nome è azzeccatissimo e di facile individuazione; da roh ioch o rauh ioch: ioch, termine palesemente germanico che significa dosso o giogo; mentre roh in lingua tedesca significa aspro, e rauh significa ruvido (anche nel linguaggio figurato).

Pietroso e aspro lo è da entrambi gli accessi principali, sia che si parta dalla malga Stramaiolo coi sentieri 443 e 340 passando per il rifugio Tonini, sia che si salga per il sentiero senza numerazione dal passo Polpen.

È uno di quei posti in cui è meglio non andare se ci si sveglia già stanchi e con scarse possibilità di riuscire a mettere correttamente un piede davanti all'altro. Non è una passeggiata come può sembrare guardando solo la carta. Se poi ci si aggiunge un po' di neve ghiacciata allora è proprio il caso di valutare se è meglio starsene a casa ad escursionare in balcone tra i fiori o esplorare il frigorifero.

Desolante il percorso, accidentato, blocchi in cresta a volte esposti, richiede più attenzione del previsto.

l'ultimissimo tratto per la cima, su pietroni insidiosi e resi scivolosi dalla neve

19 ottobre 2013

Knödeltag alla Radlseehütte

Per arrivare a questo bel rifugio ho già scritto qui.

Allora il Knödeltag aveva attirato la nostra ingordigia, così ci siam tornati come ci eravamo ripromessi.
Novità: la neve; per salire al Königsanger siamo sprofondati diverse volte in vari punti.

lago e rifugio

11 ottobre 2013

coi vostri soldi, grazie

Ho messo le mani sul prospetto cartaceo del programma culturale anno 2013/2014 dell'Università della terza età di Trento, ma è disponibile anche il link alla versione online.

A pag. 4 è scritto che "le attività culturali realizzate presso la sede di Trento godono di un contributo finanziario del comune di Trento; l'istituto riceve inoltre un contributo provinciale ai sensi e per gli effetti dell'art. 8 della legge provinciale 6/1992"

A pag. 102 si specifica che l'iscrizione ai corsi costa 84 euro, ma per alcuni si devono sborsare ulteriori soldi. Solo qualche esempio di spese extra: occorre aggiungere 11 euro se si intende iscriversi ai corsi di educazione motoria, e 200 euro per ciascun corso di lingue.

9 ottobre 2013

i giorni del piccaminoso

Poiché le mie pelandrone in balcone sono ancora a questo stadio ...

haba orange