9 gennaio 2013

sul Rittner Horn (corno di renon)

Usciti al casello autostradale di Klausen (Chiusa), abbiamo girato a sx e cercato le indicazioni per Villandro. Poi abbiamo preso la strada per la Gasserhütte, ma abbiamo parcheggiato più giù, alla Samberger Hof (1500m e qualcosa), pensando che il percorso fosse inagibile per le auto causa neve (abbiamo poi scoperto che esiste anche la strada asfaltata per la Gasserhütte, transitabile e con parcheggio a pagamento: 4 Є al dì, 2 Є dopo le 14).
Comunque, poco dopo la Samberger Hof, sulla dx parte il sentiero n. 20 che in un'oretta scarsa e dopo poco meno di 3 km porta ai 1760 m della Gasserhütte. Tanto ghiaccio insidioso, caprioli a zonzo tutt'intorno.
Giornata dal tempo incerto, caldo al sole, vento freddo appena le nuvole coprono il cielo; decidiamo sul posto di proseguire fin dove ci portano le gambe.








A un bivio giriamo a sx e prendiamo una stradella ben innevata e spianata contrassegnata col n. 7A. Porta ad un una bella baita che offre ristoro, la Moar in Plun.

Moar in Plun


E poi, come spesso ci succede, comincia il solito balletto: "andiamo ancora un po' avanti, voglio vedere cosa c'è dietro quella curva"  "guarda quel dosso, cosa si vedrà da lassù? andiamo a sbirciare"  ecc...ecc....ecc...
E fu così che ci ritrovammo nel bel mezzo di spazi bianchi e sconfinati noti col nome di Alpe di Renon.

is there anybody round here?


dal Rittner Horn - 2260m (Corno di Renon):

Sassolungo, Sassopiatto e Marmolada



Odle



Sass Putìa



la strana coppia



un gelido abbraccio



spazio, aria e luce











uno schiaffo alla claustrofobia




Bel posto, peccato per l'orrenda stazione di arrivo degli impianti sciistici e per il complesso di antenne e ricevitori per le telecomunicazioni costruiti direttamente sul corno di Renon.
Oltre che interrompere bruscamente il paesaggio naturale annullano anche la bella sensazione di lontananza da tutto e tutti. Pazienza.

0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento