25 ottobre 2012

prove d'inverno

Volevamo salire sulla Kassianspitze - 2580m ca. (cima san Cassiano ) nelle alpi sarentine. Da Latzfons (frazione di Velturno), fino al parcheggio Kasereck, 1950m. Poi si sale, moderatamente, lungo una sterrata che poi diventa traccia, ma sempre ben visibile o intuibile.









i prati detti Jocherer Wiesen, coperti da sottile strato di neve











la nostra ipotetica meta, la cima a sx



rifugio S. Croce di Lazfons e l'omonima cappella, 2310m


Ma non avevamo fatto i conti col ghiaccio, e nemmeno con la neve. Con le mie scarpine estive da trekking, basse e leggere, oggi non si va da nessuna parte. E' già tempo di infilare i ramponcini nello zaino, almeno per quanto riguarda l'Alto Adige: non si sa mai.









Intanto arriva un esercito di tirolesi con una vera e propria troupe televisiva al seguito; forse al santuario c'era in programma qualche evento e mi sa che l'abbiamo scampata bella.

Vediamo cosa c'è di bello in val Passiria, verso il passo Rombo.

ovunque chiazze di colore a vendere







Ero attirata inspiegabilmente da questa visuale, poi guardando bene la cartina ho capito il perché: lassù, da qualche parte, c'è un grande lago, il großer Timmler Schwarzsee (lago nero del Tumulo), che ovviamente è entrato subito nella lunga lista dei luoghi da vedere la prossima estate. O quelle seguenti.









salendo al passo Rombo sguardo verso la Seeber Tal (valle del lago)



verso la Seeber Alm faccio il pieno di colori e posso dirmi soddisfatta













0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento