23 marzo 2012

su cima palon (pasubio)

Da Pian delle Fugazze (1160m ca) col sentiero 179 sino alla galleria d'Havet, poi col sentiero 399 sino al rifugio Achille Papa (193m ca) e per finire col 105 attraversando la Zona Sacra (teatro di duri combattimenti tra italiani e austriaci) sino alla cima Palon (2230m ca). Bellissima escursione molto panoramica, in zona abbastanza selvaggia ma non desolante nonostante tutti i cippi commemorativi che punteggiano i percorsi nella memoria della guerra. Ricca di storia e cimeli, da esplorare ancora per bene in futuro.


Carega



ex malga val di fieno




all'entrata della galleria d'Havet



all'uscita della galleria già si intravede il rifugio Achille Papa











camoscio imboscato nel cespuglio



aggressivo, mi ha soffiato contro come un gatto selvatico



alle Porte del Pasubio, l'inizio della strada degli Scarubbi (ancora sotto la neve) che porta al passo Xomo



malga pasubio di sopra



camosci a iosa, ne abbiamo incontrati 4 branchi di almeno 20 elementi ciascuno


I camosci sono stati i responsabili della nostra ascesa (non preventivata) alla cima Palon; seguendoli, passo dopo passo ci hanno guidati in cima quasi senza accorgercene. Per nulla spaventati, probabilmente perché in branchi numerosi, si lasciavano avvicinare a distanza abbastanza ravvicinata. Incredibili e piacevolissimi compagni di viaggio.


ex rifugio militare sul Cogolo Alto



dalla cima Palon: piccolo Roite 2154m ca (sx) sullo sfondo il Col Santo



Dente Italiano 2222m ca



corno del Pasubio 2143m ca; alle falde la chiesetta di s. Maria



cima Palon 2233m ca, sullo sfondo il Carega


0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento