3 marzo 2012

amico picchio

Pensa e ripensa, alla fine ho pensato di chiedere l'ennesimo aiuto ai ragazzi del Museo delle Scienze di Trento a proposito del nido di formiche che ci si è presentato domenica scorsa con questo bel tunnel. La risposta, come al solito, è arrivata velocissima, puntuale, precisa e gentile.
Allora, no, non esistono formichieri in Trentino, almeno sino a prova contraria. Troppo fantasiosa l'idea che esistano formiche giganti, e che qualche animale ci si sia scavato una tana. 
Si tratta invece verosimilmente di un picchio che è calato dall'albero per nutrirsi di larve, uova e insetti adulti di questa simpatica genia.



Me lo immagino:
- "cara, scendo al bar a fare colazione, vuoi che ti porti su qualcosa?"
- "mmmm, uova strapazzate, crema di larve e qualche stuzzichino, grazie "

Non perché la formicona rufa mi sta sulle balle (ma più spesso attaccata alle chiappe), però io faccio il tifo per il picchio.

2 commenti:

  1. Ci credo poverino che è sceso a prendere la colazione alla consorte, in fin dei conti sua moglie.....picchia!

    Ok, scusate....è solo che non ho dormito, davvero, mi scuso....
    Buona domenica!!!

    P.s.:tra l'altro, non ho mai visto una cosa simile, e da noi verso i monti siamo pieni pieni di montagnole..^^ Furbo il picchio, altroché fast food!

    RispondiElimina
  2. bella questa :))) che la picchia lo picchiasse non mi era venuto in mente :)))

    eh, l'insonnia stimola la creatività ;-)
    spero che sia provvisoria però, altrimenti son dolori ...

    è la prima volta che vedo un tunnel simile in un nido di formiche, e ne ho visti tanti anch'io
    comunque simpatico il picchio.
    Buona domenica piovosa anche a voi,
    ciao :)

    RispondiElimina