31 ottobre 2011

laghetti di mezzana

Da Marilleva 1400 col sentiero 202. Più che un'escursione una passeggiata, azzoppata per giunta dall'inaspettata presenza di neve che ci ha inibito la salita alla Croce della Pace (2500m ca). Sarebbe stata forse un pochino noiosa se non si fosse aggregato subito codesto soggetto:



21 ottobre 2011

incontro con Danilo Mainardi, signore

Questo signore di 78 anni, allegro e sereno più d'un bambino, ci ha dato lezioni di stile per più di un'ora e mezza. Tema: la mente e l'intelligenza del cane. Divagazioni: tante.
Di tutte le interessantissime cose che ha detto una mi ha acceso maggiormente la curiosità: la teoria secondo cui l'irrazionale sarebbe una componente non solo tipica ma addirittura indispensabile degli esseri sociali.


17 ottobre 2011

laghi dei lasteati e laghetti alti delle buse todesche

Prove tecniche di dislivello dopo 48 giorni di semi-pianura forzosa. Non mi sono mancate affatto le salite in montagna, però una bella passeggiata intorno a qualche laghetto è sempre una bella passeggiata.
Per ricominciare ho scelto un itinerario che in estate ho sempre scartato perché ritenuto troppo facile, destinandolo casomai alle brevi giornate autunnali. Et voilà, ecco il momento di andare a spiare questi laghetti dei lasteati, mai esplorati finora.
Il ponte Conseria e l'itinerario fino al passo 5 croci lo conosco come le mie tasche (vuote). Quello che non conosco è il sentiero 326 che dal passo 5 croci porta a forcella Magna transitando per il passo dei Lasteati.
Fin troppo facile, i laghetti li raggiungiamo davvero in fretta: sono 4, avvistati dopo ca 600 m di dislivello e nemmeno 2 ore di marcia cautissima.


passo 5 croci visitato e devastato dai barbari


11 ottobre 2011

Stuard - XIV mostra mercato del peperoncino

Ci sono forum i cui utenti si preoccupano principalmente di dimostrare agli altri utenti che loro ce l'hanno più lungo (se uomini) o più grosse (se donne). Che il forum cresca e arricchisca tutti grazie ai più svariati contributi non gliene frega un bel nulla, l'importante per questi idioti è che abbiano trovato un palcoscenico per esprimere da dietro un nick la loro essenza, non avendo evidentemente trovato altri modi e luoghi per dire al mondo intero (o forse a se stessi) "esisto anch'io".


10 ottobre 2011

provincia d'italia

Dedicato a tutti quelli che (e sono abbastanza) «trentino is nicht italien, qui certe cose non si fanno-siam mica come i terroni o gli extracomunitari, qui sono educati-siam mica come i terronieccecc, qui rispettano le leggi-siam mica come i terronieccecc, qui rispettano la cosa pubblica-siam mica come i terronieccecc, siamo migliori, più bravi, più intelligenti, più civili, i più del più del meglio the very best»

Nuova pista ciclabile, fatta a tappe forzate contro il parere negativo di residenti e commercianti che lì ci passano buona parte del loro tempo e sanno di cosa parlano.


8 ottobre 2011

pleasure, little treasure

Ormai nei boschi ci trovo di tutto: ogni tanto spazzatura, a volte qualche animaluccio insolito, spesso tipi scampati ingiustamente alla galera. Un portafoglio di cacciatore pieno di euroni invece mai.
Vabbé, degli animali abbandonati non mi meraviglio più, ma i peluchetti, dico io ..... e non è neanche il primo.
Ma chi è il romanticone/a che ha pensato di rilasciare questo coso nel bosco? nuovo nuovo per giunta, con solo una vistosa scucitura dietro una zampetta.


Orsacchiotto perso da qualche sbadato infante? o mollato da qualche azienda per la promozione turistica in vena di fare una sorpresa ai giovanissimi turisti? boh, in ogni caso grazie tante, la sottoscritta ha gradito. Perché io un peluchino con questa faccia un po' così e quell'espressione un po' così non lo lascio in un bosco umido ad ammuffire; anch'io ogni tanto ci ho il mio minutino di soave istinto materno, eccheddiamine.



preso, adottato e battezzato, bagnetto e asciugatura, punti di sutura alla zampina squarciata, di corsa a fare compagnia a quell'altra faccia da schiaffi. La cricca degli orsi si allarga.

3 ottobre 2011

1 ottobre 2011

tacchi miei (4 ) - [forse]

Il bello poi è che anche quando uno decide di pagarsi un ciclo di laserterapia di sana tasca, e senza alcuna prescrizione medica, non è detto che gli ospedali pubblici lo accettino; anzi, non ce n'è uno. Chissà per opera e virtù di quale spirito santo, occorre rivolgersi a uno di quegli ospedali semi-privati, di quelli dove abbondano le classiche suore coi mustacchi, che presidiano spesso e volentieri la cassa. E già questo è uno stimolante incentivo a non ripetere l'errore in futuro (sempre la solita storia di aver camminato ore e ore su un tendine infiammato bla bla ecc ecc...).