29 aprile 2010

malga 7 selle, quasi

La stradina asfaltata che da Torcegno porta alla malga 7 selle e oltre, è segnalata come sentiero 311 ed è libera e transitabile fin qui;



poi solo cumuli ingombranti di neve in via di rapido scioglimento. Ma è stato meglio così, altrimenti forse saremo stati tentati di inoltrarci con l'auto fin sotto la malga come dei banali borghesucci qualsiasi.
Andare a spasso per monti riserva sempre delle belle sorprese; di solito sono incontri con bestiole carine, o scorci speciali.
A volte anche perline come questa:



Se avessi avuto un pennarello indelebile solo la minaccia di una fucilata in fronte mi avrebbe trattenuta dallo scriverci sotto a caratteri cubitali "MENTRE IL PROPRIETARIO E' ROGNOSO", tanto per suscitare amore e amicizia anche da queste parti.
Quando ci troviamo davanti cumuli di neve è sempre buona regola per noi calcare le impronte di chi ci ha preceduti, sperando che le rispettive falcate corrispondano, più o meno. Ma le orme di oggi non rispettavano alcuna logica umana, essendo piuttosto a mossa di cavallo; un'impresa starci dietro, soffocata tra battute irrispettose e grasse risate, li mortacci loro.
L'intera passeggiata è stata davvero piacevole perché la zona è paesaggisticamente molto bella. Il percorso per nulla faticoso ci ha ringalluzziti, e già pregustavamo di arrivare ben oltre la malga 7 selle quando ci siamo trovati davanti un muro di neve sul quale non ci siamo avventurati e che ci ha impedito il passaggio proprio a 2 minuti dalla malga.




Così abbiamo un ottimo ulteriore motivo per tornarci.

0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento