20 aprile 2010

Fiocco red savina in balcone

Stavolta ho pochi dubbi e posso dire con certezza che alla fine, con molta calma, il bastardino ha messo fuori le sue corna. Uso il termine bastardino non a caso, visto che con tutti i rimestaggi che ho combinato tra terriccio e semi di varie specie di habanero non saprei proprio che razza di accoppiamento selvaggio ci sia stato là sotto terra; meglio non indagare. Diciamo per semplificare che dovrebbe essere un red savina e non se ne parli più (figlio dei red che mi furono regalati da Orlando lo scorso autunno nella sua azienda agricola di Pontecagnano).

ogni scarraffone è bello a mamma sua


Dei chocolate e dei naga racattati invece all'azienda Stuard di Parma neanche l'ombra, per il momento. Peccato, perchè al chocolate in particolare ci tenevo molto.
Ora, se tutto va bene e se la temperatura si mantiene più o meno costante, il bastardino dovrebbe diventare bello e rigoglioso in giugno, e per me si ripropone sempre il solito problema: trovare un habanero-sitter che lo accudisca mentre io sono in spiaggia a strafregarmene di lui e del mondo intero. Non è facile, perché le persone finché devono innaffiare una rosellina sono entusiaste di accoglierla, ma quando sanno che razza di demone è questa si rifiutano gentilmente, manco temessero di tenersi in casa una pianta carnivora che aspetta le tenebre per strangolarli nel sonno. Non mi credono quando dico che invece è una soave pianticella, timida, che non sporca, non disturba e che al massimo partorirà un unico peperoncino a fine estate, e soltanto se gode di buona salute e se si sente amata. E' un'incompresa, poverella (this world was never meant for one as beautiful as you - "Vincent" D. McLean).

2 commenti:

  1. Grande Romina
    complimenti, hai visto che alla fine qualcosa è venuta fuori, comunque non preoccuparti che sicuramente ti darà piu' di qualche frutto. Se hai bisogno di qualche seme di Hab. Chocolate o qualcos'altro fammelo sapere che te l'invio tranquillamente. Auguri per la nascita e fammi sapere. Ciao

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'offerta :-)
    Ho ancora tanti semini di chocolate, naga, red savina e gambia; a parte questi ultimi 2, credo che gli altri siano sterili (forse l'azienda Stuard di Parma mi ha venduto dei peperoncini buoni solo da mangiare e non per fruttificare). Intanto aspetto,
    e poi anche una sola pianticella per me è sufficiente, anche se non farà tanti peperoncini è sempre una soddisfazione vederla crescere
    :-)) o no??
    Ciao :)

    RispondiElimina