25 febbraio 2010

Perle ai porci


Già avevo una sconfortante idea dei ragazzi delle scuole medie e superiori, ora è peggiorata di molto, tanto da farmi affermare che l'unico mio privilegio di vivere in questi tempi è che vedendoli non sono assalita dalla nostalgia che mi farebbe desiderare di avere di nuovo 16 anni. Mi basta incontrare le orde di adolescenti in giro per la strada per farmi sentire al sicuro dei miei anni e per farmi ringraziare di non dover vivere la loro età, oggi.
Perchè sarà inconcludente anche la mia generazione, ma non irrecuperabile come temo sia questa. Non li invidio davvero.
Questo tragicomico libro scritto da un insegnante che si firma Gianmarco Perboni (è uno pseudonimo) mi ha fornito un'ulteriore pezza d'appoggio alla caterva di argomentazioni che uso per contrastare tutte quelle persone che ancora mi rimproverano il fatto di non voler fare anch'io l'insegnante e poi la mamma. Su tutte una: prrrrrrrr!!!!

0 dite le vostre, di baggianate: