11 novembre 2009

verso monte Stivo

Una bella passeggiata è quella che dalla localita s.Barbara, nel comune di Ronzo Chienis, porta al rifugio Marchetti sul monte Stivo. Ottima da fare in autunno/inverno, decisamente da sconsigliare in estate: è molto soleggiata, e con le temperature che si raggiungono ormai anche in montagna in luglio e agosto si rischia l'insolazione, a meno che non si sia sufficientemente saggi da mettersi in cammino di buon'ora. Molto panoramica, oltretutto.

panoramica

Fino alla località “le prese” (1480m) la neve è stata scarsina - i colori del bosco sono ancora fulgidi




Ma da questo punto in poi il paesaggio è cambiato decisamente: il bosco finisce, la visuale si apre ed è una buona occasione per ringraziare di avere buone gambe, cuore e occhi sani per poter godere del paesaggio circostante.



Per un breve tratto la neve era ghiacciata qua e là, ma vicino alla malga stivo è diventata bella soffice e farinosa. Non mancava molto al rifugio Marchetti, c'era un bel venticello, e anche se la neve non era tutto sommato così tanta da far temere una valanga assassina abbiamo preferito tornare indietro, anche perchè in effetti non avevamo previsto di arrivare fin su, ma solo di fare un giro di perlustrazione. Ho deciso che se proprio devo perire a causa di qualcosa che mi piace, almeno che sia in seguito ad una porca abbuffata di lasagne, pizza, patatine e formaggi, o in alternativa annegata nel mio mare, ma sotto la neve al freddo no.

un tratto del sentiero 608


il miraggio del rifugio: sembra vicino

Il lago di Garda visto da quassù sembra pure bello: potere della lontananza.

0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento