13 ottobre 2009

convegno del CICAP 2009 - Abano Terme

Col Cicap c'è sempre da imparare, e non solo di scienza, metodo scientifico e tecnologie. E così i 3 giorni ad Abano Terme mi son serviti non solo ad ampliare un pochino le mie scarne conoscenze scientifiche ma anche a ritrovare con grande soddisfazione un'Italia varia fatta di persone di ogni età e provenienza, tranquillissime, ben disposte al dialogo, pronte a chiacchierare di tutto, e non diffidenti (cosa sempre graditissima). Gli argomenti trattati in 3 giorni di convegno son stati tanti:
- inganni e illusioni della mente (con Sergio Della Sala, Luciano Arcuri, Peter Kramer)
- vampiri, streghe, diavoli e licantropi (vari relatori)
- ufo (con un formidabile mattatore come Marco Morocutti)
- cerchi nel grano
- la riproducibilità della sindone (insieme a Luigi Garlaschelli)
- teorie del complotto (con Lorenzo Montali, Paolo Attivissimo e altri),
- la matematica applicata ai giochi logici e matematici (insieme a Mariano Tomatis) - condizionamenti e trappole mentali (con Gianni Sarcone e Marie Jo Waeber)
- scienza ed educazione, ovvero come comunicare e suscitare curiosità (tra i vari relatori Beatrice Mautino e Stefano Bagnasco, Lorenzo Caligaris, Silvano Fuso e altri).
Ho apprezzato tanto anche la chiacchierata con Piero Angela e quella col mitico Silvan, piacevoli e distensivi. E mi son tolta lo sfizio di stringere mani a personaggi che stimo da parecchio tempo, come lo stesso Piero Angela, per esempio.
Fuori dal teatro Pietro d'Abano che ospitava il convegno ho trovato un'umanità altrettanto disponibile e cortese, dai baristi alle persone comuni alle quali inevitabilmente si chiedevano informazioni varie. Ho trovato anche un albergo ottimo a prezzi accessibili e un ristorantino affatto caro con dei buoni piatti (i ravioli ai funghi con crema di zucca erano buoni e abbondanti).
Difficile il rientro a Trento. Meno male che ad accogliermi ho trovato almeno il sole.

0 dite le vostre, di baggianate:

Posta un commento