23 gennaio 2008

aristogatto

Ho incontrato questo bell'esemplare di aristogattazzo mentre frignava su un marciapiede, scandalizzato per essere stato buttato fuori temporaneamente dal suo proprietario (secondo me perchè sotto sotto deve'essere un gran rompiballe). Non ci ha pensato nemmeno 2 volte il fetentone a cercarsi subito un'altra sistemazione tentando di suscitare la pietà degli onesti passanti. Io mi son limitata a grattargli il groppone e a fotografare la sua gran faccia da furbo, da vera gattara quale ormai sono.

18 gennaio 2008

cronaca di una dieta disumana

Addio miei bei salamini


Visita dietologica, esilarante dialogo tra la scema di turno (che sarei io) e la castigatrice di turno (simpatica dottoressa del centro ipertensione):
la castigatrice (dopo avermi pesata, misurato il girovita, girofianchi, altezza, elettrocardiogramma, e visionate le analisi del sangue, e meno male che non mi ha soppesato le balle) :- allora, la situazione non è allarmante però bisogna sicuramente scendere di peso, vediamo un po', lei fuma?
la scema:- no.
la castigatrice:- beve alcolici?
la scema:- no, o almeno, bevo soltanto qualche bicchiere di vino rosso ma molto occasionalmente.
la castigatrice:- ai pasti?
la scema:- si, occasionalmente ai pasti e per occasionalmente intendo una volta al mese, o anche una volta ogni 2 mesi, non è un'abitudine.
la castigatrice:- è golosa di dolci?
la scema:- assolutamente no, ho solo l'abitudine di mangiare qualche cioccolatino a metà mattina o a metà pomeriggio quando mi viene fame. Per il resto non compro dolci e non ne faccio.
la castigatrice:- e le verdure le mangia?
la scema:- si, tutti i giorni a pranzo e a cena, cotte e crude.
la castigatrice:- e la frutta?
la scema: un po' di meno, non mi attira.
la castigatrice:- fa attività fisica?
la scema:- non vado in palestra ma cammino molto e regolarmente faccio escursioni in montagna, questa si che è un'abitudine. La mia impressione è quella di non riuscire ad attingere a tutte queste scorte energetiche che ho addosso; ogni volta che cerco di diminuire l'introito calorico mi sento male, ed è la prima volta che mi succede perchè ricordo bene che in passato non ho mai avuto questa difficoltà a dimagrire.
la castigatrice:- bene, dalle sue analisi non risulta al momento un problema di ordine metabolico, forse lo ha avuto in passato ma ora non risulta. Il livello di glicemia è buono, il fegato va bene, il sodio e il potassio anche, i trigliceridi sono nella norma, la pressione è ottima anche se tendente al basso. Piuttosto il colesterolo è un po' alto, mangia molte cose ricche di grassi?
la scema:- sono una formaggio-dipendente
la castigatrice:- e che tipo di formaggi mangia?
la scema:- tutti, non ho pregiudizi e non faccio discriminazioni.
la castigatrice:- ora capisco l'origine del suo sovrappeso. Lo deve eliminare quanto più possibile, è concesso solo un cucchiaino di parmigiano o grana sulla pasta o sul riso; e poi cerchi di evitare il pane, i dolci, l'olio, le cose salate e il sale in generale, e zero cioccolatini. Faccia attività fisica, ci rivediamo tra un mese.
la scema (pensierino pensieroso: sarò mica scema che ho speso 34 euro per venire qui a sentirmi dire cose che so già a memoria?) :- va be', grazie e arrivederci.

Così è cominciata la prima settimana di passione: sparito il formaggio dal frigorifero (sigh), olio razionatissimo, pane non pervenuto, cioccolatini chi li ha visti?. Verdura a volontà cotta e cruda, qualche frutto in più, pasta e riso a dosi umane (circa 70 g a porzione), carne e pesce regolarmente al posto del (doppio sigh) formaggio, attività fisica più o meno come prima. Risultato: 3 kg in meno in 2 settimane e la depressione a 1000. E meno male che non mi ha dato una di quelle diete terrorizzanti con su scritto tutto quello che si deve mangiare a colazione, pranzo, merenda e cena. Almeno un bel margine di autonomia me lo ha lasciato, posso gestire il mio piano alimentare come voglio, sapendo che devo dimenticarmi i (triplo sigh) formaggi e usare poco olio. Di questo passo arriverò alla prossima visita con almeno 5 kg in meno rispetto alla prima, cioè -5 kg in un mese. Aiutissimo.